Home » Informazioni e Curiosità » Portachiavi con animali vivi

Portachiavi con animali vivi

portachiavi con pesci vivi
Piccoli pesci rossi intrappolati vivi in portachiavi cinesi


portachiavi con animali vivi
Un portachiavi con un animaletto vivo

Nel Mondo esistono culture molto diverse e se avete dubbi a riguardo, vi basti l’esempio che vi portiamo oggi.

In Cina pare stia impazzando la moda dei portachiavi con animali vivi. Piccoli contenitori di plastica con un liquido colorato e dentro sigillati una tartarughina oppure due pesciolini rossi, destinati ad orribile fine nonostante si dica che il liquido sia ricco di nutrienti e quindi garantisca una normale vita all’animale.
Il tutto, per il puro vezzo dell’uomo. Oppure sarebbe più corretto dire per il lucro dell’uomo? Si perché pare che questi gadget stiano vendendo tantissimo in Cina.

Se vi chiedete dove comprare i portachiavi con animalini vivi, sappiate che in Cina li si possono trovare facilmente nei banchetti per strada un po’ come noi troviamo i portachiavi con il led dai “vu’ cumprà”.
Inutile inorridirsi… del resto è risaputo che la sensibilità delle popolazioni Asiatiche nei confronti degli animali è ben diversa dalla nostra: ciò che da noi è inconcepibile, come appunto torturare animaletti in questo modo, o ad esempio mangiare animali da affezione, da loro è cosa normale e radicata nella cultura.

portachiavi con pesci vivi
Piccoli pesci rossi intrappolati vivi in portachiavi cinesi

Che dire dunque di questi portachiavi con all’interno le povere tartarughe e pesci rossi, destinate ad una certa e veloce morte sicura? Sicuramente che ci è venuto il sospetto che si tratti dell’ennesima bufala da Internet: se lo è, dobbiamo dire che è venuta bene, dato che in Rete si trovano molti articoli di protesta, anche da Associazioni rispettabili, e foto di portachiavi con animali vivi molto verosimili.
Quello che dall’altra parte del Mondo sarebbe un normale articolo su un gadget di moda per l’estate, e che qui da noi potrebbe assumere fin troppo facilmente i toni di una accesa protesta animalista, per noi di estate-moda.com è innanzitutto un curioso fatto da documentare… a voi lettori il giudizio su tutto questo. Dite pure la vostra nei commenti qui sotto.


7 commenti

PARTECIPA ANCHE TU A QUESTA DISCUSSIONE! MODULO COMMENTI A FINE PAGINA
  1. Claudia

    Anna…. parliamo di poveri animali costretti a vivere in quei cosini e tu pensi alla grammatica ?? i cinesi mi sono sempre stati antipatici ..ora li odio più che mai .. certo non nego che esistano anche cinesi di buon cuore .. ma che si facciano avanti allora :(( poveri amorini <3 cosa si può fare per loro ?? come si può evitare tutto ciò ?

  2. Anna

    “Inorridirsi” è un verbo che non esiste, si dice “inorridire”…pensiamo a salvare anche la lingua italiana oltre che i poveri pesciolini cinesi!

    • admin
      admin

      Accettiamo di buon grado la tua correzione, dato che cerchiamo sempre di prestare attenzione alla grammatica (non puoi negare che il livello generale di scrittura su queste pagine sia buono!).
      Confesso che sono dovuto andare a fare una verifica perchè non ero sicuro… e ancora non sono convinto…. Inorridire = riempire di orrore (verbo transitivo), dunque come si dovrebbe usare in tale frase il verbo? Forse “Inorridire se stessi?”

  3. admin
    admin

    Grazie Teresa della tua testimonianza direttamente dalla zona… purtroppo ci confermi che non è una bufala.
    Mi chiedo una cosa: se posso arrivare a capire (ma non condividere!) l’egosimo di una persona che si compra uno di questi “sacchettini” con un animalino vivo, mi risulta ancora più inconcepibile chi ne compra uno con un cadaverino!!

  4. teresa

    assolutamente vero…vivo a wuhan attualmente e portakiavi del genere girano in tt la cina e sn molto molto venduti..una sola cosa nn è vera…gli animali all’interno nn sempre sn vivi al momento della vendita

  5. admin
    admin

    Aggiornamento: nonostante una grande petizione contro questi portachiavi sia stata lanciata il giorno 1 Aprile, sembra non trattarsi di uno scherzo o di una bufala sapientemente architettata. Anzi, pare che i portachiavi con le tartarughine ed i pesci fossero venduti già in occasione delle olimpiadi Cinesi a Pechino… chi ha maggiori notizie ci faccia sapere!

  6. luisa

    oh mamma non ci voglio credere!!!! che vergognaaaaa dobbiamo mettere al bando queste cose in tutto il Mondo!!!!

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)