Home » Accessori di moda » Creme solari: guida alla scelta

Creme solari: guida alla scelta

Creme solari: ecco quale scegliere
Fattore di protezione 10? Solo nel caso di chi ha già un'abbronzatura perfetta!


Si avvicina la stagione estiva e sicuramente siete già in tanti a pensare al mare, al sole e… alle creme solari per proteggersi dai raggi solari godendosi il caldo, senza preoccuparsi di fastidiose scottature. E’ difficile dire, in senso assoluto, quale sia la migliore crema solare ed il motivo principale sta nel fatto che ogni pelle necessita di uno specifico livello di protezione. Ma non solo: la sensibilità della pelle cambia dal corpo al viso ed è quindi importante sapersi orientare nell’offerta numericamente incredibile da parte delle case produttrici.

Per fare più chiarezza possibile in questo universo davvero complicato, vediamo in dettaglio le migliori creme solari, suddivise per il fattore di protezione solare, indicato sull’etichetta con il simbolo SFP.

Fattore protezione 15+

Le creme solari con questo fattore di protezione assorbono circa il 93% dei raggi UVB e sono consigliate nel caso di pelle scura o già molto abbronzata, per un mantenimento della tintarella. Di solito è sconsigliata per i bambini che per tutta l’estate dovrebbero essere coperti almeno da un fattore di protezione 30.

Hawaian Tropic

Creme solari: ecco quale scegliere
Fattore di protezione 10? Solo nel caso di chi ha già un’abbronzatura perfetta!

Indicata per chi adora il profumo di cocco, quello che ricorda l’estate e le spiagge affollate. Queste creme solari non appiccicano la pelle, sono trasparenti e non si avvertono. Quasi tutti i prodotti di questa linea sono resistenti all’acqua e hanno una durata di circa 12 ore, quindi non dovrete stare a spalmarvi continuamente di crema. La confezione più pratica, quella che piace alle mamme e ai bambini, è quella spray: in cinque minuti sarete protetti in modo uniforme.

Lancaster

Lancaster invece ha ideato dei prodotti solari in grado, oltre che di proteggere la pelle, anche di cancellare gli effetti negativi che ha su di essa il sole. In questo modo si limitano e si nascondono anche gli inestetismi dell’invecchiamento.

Fattore protezione 30+

Questa protezione è adatta per le pelli scure e già abbronzate: è indicata anche per proteggere la pelle dei bambini, quando è già molto abbronzata. Se così non fosse, non scendete sotto il fattore 50 di protezione.

Nivea Sun

Una delle più note è la Nivea che, con la linea Sun, assicura protezione e sicurezza nell’abbronzatura. Fate attenzione a non confondere i solari della Nivea con la classica crema per le mani: spesso usata dai fan della tintarella, la bianca Nivea nel vasetto blu è un acceleratore di abbronzatura, sconsigliato a tutti e soprattutto a chi non ha la pelle ben abituata al sole.

Garnier

Molto pubblicizzate sono anche le linee Garnier Ambre Solaire che hanno prodotti per tutta la famiglia, inclusi i più piccoli. In particolare lo Spray è molto efficace in quanto contribuisce anche a mantenere intatta l’abbronzatura.

Fattore protezione 50+

La crema con il fattore di protezione 50 è indicata per tutti i momenti estivi, dal primo giorno fino all’ultimo. Ovviamente se ci si vuole abbronzare si deve ricorrere a quelle creme che proteggono la pelle e allo stesso tempo stimolano la melanina, come ad esempio quelle della linea solare Pupa.

Pupa

Queste creme solari proteggono la pelle e al contempo stimolano la melanina per un’abbronzatura uniforme ed intensa, ma intelligente. Noi vi consigliamo la versione spray che si asciuga in pochissimo tempo e permette di stendere la crema in modo più uniforme.

Biotherm

Anche linea Sun Vivo della Biotherm fonde la protezione con l’anti invecchiamento della pelle grazie alla particolare formula anti-age che riesce anche ad eliminare le macchie scure tipiche di un’abbronzatura non uniforme.

Negli ultimi anni stanno destando particolare interesse anche le creme solari bio. Ideali per le pelli sensibili ed allergiche, esse sono molto efficaci, oltre a non essere state testate sugli animali. Sono di origine vegetale e quindi anche biodegradabili quando ci immergiamo in acqua. Agiscono subito dopo l’applicazione e sono particolarmente resistenti all’acqua. Non contengono nessuna sostanza nociva o coloranti e ciò è solo un bene per la nostra pelle.


1 Commento

PARTECIPA ANCHE TU A QUESTA DISCUSSIONE! MODULO COMMENTI A FINE PAGINA
  1. saretta

    la scorsa estate usando la nivea pura una volta mi sono scottata tntissimo la sconsiglio a tuttiiii

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)